Benessere Olistico

Ravenna, apre e raddoppia la spiaggia per disabili e malati di SLA In evidenza

11 Luglio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Chiara Tadini

slaravennaC'era chi non andava in spiaggia da cinque anni. Chi non faceva un bagno in mare da otto. E chi non aveva mai potuto provare questa esperienza e finalmente è riuscito a farla. È il progetto 'Tutti al mare. Nessuno escluso' dell'associazione 'Insieme a Te' che ad agosto 2018 ha portato a Punta Marina Terme 93 persone con disabilità gravi (Sla, Sma, Sclerosi Multipla, distrofia muscolare) mobilitando 285 volontari, tra giovani e adulti circa dieci operatori ogni giorno. È la prima spiaggia attrezzata per disabili gravi in Emilia-Romagna, la terza in tutt'Italia (una in Liguria a Sestri Levante, l'altra in Puglia a San Foca, in provincia di Lecce). Un'esperienza, che viene replicata anche questa estate, illustrata in commissione Salute dell'Assemblea legislativa dalla presidente dell'associazione Debora Donati e dalle sue due vicepresidenti, Cristina Violanti e Patrizia Ercolani“

 

Ravenna, apre e raddoppia la spiaggia per disabili e malati di SLA - 4.5 out of 5 based on 2 votes

“Comici Camici”, la “terapia” del sorriso nel Day hospital dei piccoli In evidenza

10 Luglio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Con il loro naso rosso, i camici decorati e la valigia piena di oggetti misteriosi, arrivano ogni lunedì mattina a riempire di energia le tre sale di attesa del Day Hospital del dipartimento di neuro-riabilitazione pediatrica dell’Ospedale Bambino Gesù, che ha sede a Santa Marinella, a circa settanta chilometri da Roma. Sono i “Clown Dottori” della cooperativa sociale “Comici Camici“, sei professionisti (educatori, avvocati, psicologi) appositamente formati che operano prevalentemente in contesti ospedalieri con l’obiettivo di spezzare il clima di tensione e paura che spesso si respira nei nosocomi, primariamente attraverso la risata.

di Michela Altoviti

comicicamici

“Comici Camici”, la “terapia” del sorriso nel Day hospital dei piccoli - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Il silenzio è vitale per il nostro cervello In evidenza

08 Luglio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Gli studi hanno dimostrato che il rumore ha un forte effetto fisico sul nostro cervello, causando la produzione di alti livelli di ormoni dello stress.

di Roberto Rosolen

Silenzio Cervello1

La prova che il rumore danneggia e il silenzio cura

Il valore del silenzio è riconosciuto da tutti in qualche momento della loro vita. Il silenzio può essere confortante, nutritivo e accogliente. Ci dà ispirazione, nutre la mente, il corpo e l’anima. Mentre la pazzia del nostro mondo rumoroso dissipa la nostra creatività, la nostra connessione con noi stessi e ostacola la nostra elasticità mentale. La scienza sta dimostrando che il silenzio è ciò di cui abbiamo bisogno per rigenerare il nostro cervello e corpo esausto.

Studi dimostrano che il rumore ha effetti fisici importanti sul nostro cervello, aumentando a dismisura gli ormoni dello stress. Il suono arriva al cervello come segnale elettrico attraverso l’orecchio. Persino quando dormiamo queste onde sonore fanno sì che il corpo reagisca attivando l’amigdala, la parte del cervello associata alla memoria e alle emozioni, facendo sì che l’organismo produca gli ormoni dello stress. Quindi, vivere costantemente in un ambiente rumoroso vi causerà la produzione di livelli estremante alti di ormoni nocivi.

Il silenzio è vitale per il nostro cervello - 4.5 out of 5 based on 2 votes

La tecnologia NGS applicata allo studio delle matrici biologiche: i vaccini In evidenza

02 Luglio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Vaccini NGSCome è ben noto, i vaccini sono farmaci biologici utilizzati per la prevenzione di alcune malattie infettive che contengono un principio attivo: gli “antigeni” (virus, batteri inattivati o attenuati, tossine inattivate, proteine o molecole complesse derivati dai virus e batteri), e altri componenti quali, gli adiuvanti (sostanze che aumentano la capacità degli antigeni vaccinali di indurre la risposta immunitaria anticorpale), gli eccipienti (sostanze necessarie per formulare il vaccino, o per preservarlo dalle contaminazioni batteriche) ed impurezze inevitabilmente presenti (sostanze presenti in tracce provenienti dalle materie prime, es. linee cellulari per la crescita dei batteri e virus, o dal processo di lavorazione, es. formaldeide, antibiotici ecc., contaminazioni).

di Loretta Bolgan*

*Dottore in chimica e tecnologie farmaceutiche, con dottorato in scienze farmaceutiche ad Harvard medical school Boston. Ha lavorato nel settore dell’industria farmaceutica dove si è occupata di registrazione e sviluppo di progetti di ricerca in ambito oncologico. Consulente di parte legge 210/92, inquinamento ambientale e malattie professionali, ha partecipato all’ultima Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito nel gruppo vaccini. Attuale consulente per l’Ordine Nazionale dei Biologi per la tossicologia dei farmaci e dei vaccini, si occupa anche di nutrizione e terapie complementari.

La tecnologia NGS applicata allo studio delle matrici biologiche: i vaccini - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Immuni? Quanto e a cosa? Comilva attiva il portale sulle analisi anticorpali degli italiani In evidenza

01 Luglio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Immuni comilvaL'iniziativa è dell'associazione Comilva: un portale web per raccogliere le analisi anticorpali dei cittadini che vogliono aderire al progetto di raccolta dati. «Per avere delle risposte sul piano pratico circa l’efficacia di più vaccini nel produrre anticorpi specifici e, possibilmente, la durata di tale efficacia nel corso del tempo» spiegano dall'associazione.

Immuni? Quanto e a cosa? Comilva attiva il portale sulle analisi anticorpali degli italiani - 4.0 out of 5 based on 2 votes

“Una braciola di maiale su tre contaminata da batteri resistenti da antibiotici” In evidenza

04 Giugno 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Non solo pollo e bovino, anche la carne di maiale mostra il fianco all’antibioticoresistenza, il preoccupante fenomeno – l’Oms stima che nel 2050 sarà la prima causa di morte al mondo – dell’inefficiacia degli antibatterici tradizionali nel curare nuovi microbi, veicolo di malattie.

di Enrico Cinotti

greenpeace test maiale

“Una braciola di maiale su tre contaminata da batteri resistenti da antibiotici” - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Glifosato, terza condanna: basta far finta di nulla

20 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Terra Nuova

bayermonsantoL'avvocato Stefano Palmisano, esperto di tematiche ambientali, interviene dopo la terza condanna per i danni prodotti dall'utilizzo dell'erbicida RoundUp. L'intervento dell'avvocato Palmisano è tratto dal suo blog su Il Fatto Quotidiano.

E sono tre! Dopo la sentenza nel processo intentato dal signor Dewayne Johnson, il giardiniere ammalatosi di un linfoma non-Hodgkin anche a causa dell’esposizione al RoundUp; dopo quella nella causa incardinata dal signor Andrew Hardeman, agricoltore californiano, anch’egli colpito dallo stesso terribile male; è arrivato qualche giorno fa il terzo provvedimento contro Monsanto in Bayer: quello nel procedimento in cui erano ricorrenti i signori Alva e Alberta Pilliod, affetti da un cancro. Sentenze di condanna, ovviamente.

In tutti e tre questi giudizi, le Corti, sulla scorta di “evidenze preponderanti”, hanno sancito che l’esposizione al glifosato – contenuto nel celeberrimo RoundUp, prodotto ammiraglio della fu multinazionale di Saint Louis – cui sono state sottoposte per anni queste persone, è stato “un fattore sostanziale nella causazione” delle rispettive patologie tumorali che hanno rovinato la loro salute e, con grande probabilità, abbreviato il corso delle loro vite. E, se nei primi due casi, la nota “multinazionale che ci voleva bene” se l’era cavata, per così dire, con risarcimenti rispettivamente di 78 e 80 milioni di dollari, stavolta la botta decretata dalla giuria di Oakland è da oltre 2 miliardi di dollari.

Glifosato, terza condanna: basta far finta di nulla - 3.0 out of 5 based on 2 votes

Inchiesta del quotidiano Le Monde: “Coca-Cola ha pagato 8 milioni di euro per smentire i legami con obesità”

09 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

cocacola

Di Ettore Cera

Otto milioni di euro versati dal 2010 a medici e ricercatori per smentire il legame tra bevande zuccherate e l’insorgenza di patologie come l’obesità e il diabete. L’operazione sarebbe stata messa in piedi da Coca-Cola in Francia secondo l’inchiesta del quotidiano Le Monde.

Inchiesta del quotidiano Le Monde: “Coca-Cola ha pagato 8 milioni di euro per smentire i legami con obesità” - 5.0 out of 5 based on 2 votes

La Chiesa ortodossa russa si oppone ufficialmente all’obbligo vaccinale nei bambini

07 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Riprendiamo dal sito russian-faith.com la dichiarazione ufficiale della Commissione patriarcale per la Famiglia, la Maternità e l’Infanzia della Chiesa ortodossa russa, che prende posizione contro l’obbligo vaccinale, di cui si occupano alcune recenti proposte di legge in Russia. Al di là dell’equilibrio e del buon senso espressi nel documento, è sorprendente oggi che debba essere la dichiarazione di una Chiesa a ricordare che è importante rispettare la libertà di scelta dei pazienti, e che nessuna teoria scientifica deve essere assolutizzata, visto che la scienza è sempre aperta a critiche fondate, che possono portare a correzioni e a volte revisioni di idee accettate. Così come che non è limitando le informazioni contrarie ai vaccini, ma diffondendo in modo onesto e aperto informazioni complete, verificate ed affidabili che si rafforza la fiducia dell’opinione pubblica.

di Rododak

Russian orthodoxpriests

La Chiesa ortodossa russa si oppone ufficialmente all’obbligo vaccinale nei bambini - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Un aborto ogni quattro donne incinte: la città in cui il glifosato uccide chi non è nato

06 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Gravi malformazioni impediscono ai bambini di venire al mondo. Accade in una cittadina del Brasile, Uruçuí dove addirittura una mamma su quattro perde il proprio piccolo. Secondo i media locali, la colpa sarebbe del glifosato utilizzato nelle grandi piantagioni di soia e mais della zona.

di Francesca Mancuso

glifosato aborti

Un aborto ogni quattro donne incinte: la città in cui il glifosato uccide chi non è nato - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Ospedali nei boschi: in Norvegia si curano i pazienti grazie al contatto diretto con la natura

03 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

I benefici che assorbiamo quando trascorriamo del tempo all’aria aperta sono ormai noti e molti studi lo dimostrano, ecco perchè nascono gli ospedali nei boschi.

Questo è stato il trampolino di lancio per sperimentare anche in spazi vicino agli ospedali delle qualità terapeutiche che la natura offre.

di Gino Favola

ospedali nei boschi

Ospedali nei boschi: in Norvegia si curano i pazienti grazie al contatto diretto con la natura - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Leucemia infantile, uno studio Unimore rivela le connessioni con l'inquinamento

29 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Quali sono le possibili cause della insorgenza delle leucemie in età pediatrica? L’esposizione a certi fattori ambientali, può contribuire ad aumentare il rischio che queste patologie si presentino? Sono domande che da tempo suscitano interesse a vari livelli, e che sono state oggetto di diversi studi, circa una trentina in tutto il mondo, che fino ad oggi avevano però prodotto risultati ritenuti ancora non convincenti a fine 2018 dalla International Agency for Research on Cancer – IARC – della Organizzazione Mondiale della Sanità.

Leucemia Inquinamento

Leucemia infantile, uno studio Unimore rivela le connessioni con l'inquinamento - 4.0 out of 5 based on 1 vote

Le città devono pensare agli alberi come a un'infrastruttura di salute pubblica

29 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

C’è un modo semplice ed economico per migliorare la salute delle persone: piantare alberi. Oltre ad essere belli e a rendere più gradevoli i nostri centri abitati, ci regalano infatti della preziosa aria pulita. Un report ci spiega perché la piantumazione di alberi dovrebbe essere inclusa nei finanziamenti per la salute pubblica.

piantare alberi citta

Le città devono pensare agli alberi come a un'infrastruttura di salute pubblica - 4.0 out of 5 based on 1 vote

Papà trasforma le lenzuola in giochi da tavolo per i bambini in ospedale

24 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Francesca Biagioli

Playtime Edventure Bedsheets FacebookUn papà creativo del North Carolina ha avuto un’idea decisamente geniale: realizzare delle lenzuola da gioco per intrattenere e divertire i bambini ricoverati in ospedale o costretti a letto in casa. In realtà queste lenzuola non sono solo un piacevole passatempo ma propongono giochi educativi e didattici adatti a tutti.

Reazioni avverse gravi con antibiotici comuni: Aifa dispone il ritiro

15 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Antibiotici ritiroAllerta dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) su alcuni antibiotici di uso comune. L'ente regolatorio ha diffuso nuove e importanti informazioni di sicurezza sui medicinali contenenti fluorochinoloni (ciprofloxacina, levofloxacina, moxifloxacina, pefloxacina, prulifloxacina, rufloxacina, norfloxacina, lomefloxacina) e ha disposto ritiri dal commercio.

 

Reazioni avverse gravi con antibiotici comuni: Aifa dispone il ritiro - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Madagascar: 1200 morti di morbillo in pochi mesi? L’OMS non ne sa nulla…

15 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR Corvelva Madagascar 4 19Ieri, 14 aprile, Ansa se ne esce con una notizia-bomba immediatamente ripresa e rilanciata dalle principali testate online. (1) 
Secondo i giornalisti, il Madagascar si troverebbe a fronteggiare una terribile epidemia di morbillo (la nuova peste del secolo, come tutti sappiamo - ah, in Madagascar c'è ancora la peste in effetti, ma questo pare non far notizia) che avrebbe causato in pochi mesi ben 1.205 morti!

Madagascar: 1200 morti di morbillo in pochi mesi? L’OMS non ne sa nulla… - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Confermati i risultati della Commissione “Uranio Impoverito”

12 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Oggi diamo notizia della divulgazione, sulla rivista “Epidemiologia & Prevenzione”, di uno studio scientifico finanziato dall’Associazione Corvelva che ha dimostrato quanto dichiarato dalla Commissione “Uranio impoverito”, soprattutto nel capitolo dedicato alle vaccinazioni militari, ovvero gli che eccessi di rischio significativi emersi nei missionari rispetto ai non missionari. Nonostante la commissione abbia avuto a disposizione dati recentemente aggiornati, servirà comunque disporre di informazioni sui loro possibili determinanti, come contaminazioni ambientali e fattori di rischio di tipo personale o sanitario, dove per sanitario si intende la profilassi vaccinale.

di Ivan Catalano

corvelva commisisoneuranio large

Confermati i risultati della Commissione “Uranio Impoverito” - 5.0 out of 5 based on 3 votes

IL POETA DELLA SCIENZA - Vita del professor Luigi Di Bella

09 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

dibellaQuella che segue è una recensione del libro biografico “Il poeta della scienza – Vita del professore Luigi Di Bella”, di Adolfo Di Bella (2012), integrata da alcune altre fonti riportate in fondo al testo.

di Luca Iezzi

Il volume, minuziosamente documentato e ricco di indicazioni delle fonti, dipana la complessa figura del Prof. Luigi Di Bella esaminandola sotto il profilo scientifico, morale, intellettuale e umano. Difficile non giungere alla conclusione che sono state proprio queste qualità e virtù a procurargli, per buona parte della vita, un’ostilità incessante che non di rado si è fatta autentica persecuzione. Il lettore rimane, oltre che indignato e amareggiato, anche stupefatto per la capacità dell’uomo di non farsi annichilire da un’opposizione tanto indiscriminata e violenta e di riuscire a compiere egualmente la sua opera.

IL POETA DELLA SCIENZA - Vita del professor Luigi Di Bella - 5.0 out of 5 based on 3 votes
Pagina 1 di 13