Benessere Olistico

Parabeni, ftalati e fenoli: aumentano il rischio di pubertà precoce In evidenza

12 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

di Terra Nuova


makeupQuando i feti di sesso femminile vengono esposti a ftalati, parabeni e fenoli presenti in molti cosmetici e detergenti per il corpo, può comparire pubertà precoce una volta che le bambine saranno divenute ragazzine. A dirlo uno studio pubblicato su Human Reproduction.

Trasparenza sui passaggi di denaro da Big Pharma ai medici: perché fa paura il Sunshine Act italiano? In evidenza

10 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

È in corso di esame alla Commissione Affari Sociali della Camera la proposta di legge che introduce l'obbligo di trasparenza nei passaggi di denaro tra aziende farmaceutiche e medici. Tra le organizzazioni e le associazioni del settore c'è chi è completamente favorevole e chi esprime anche "timori"...

Sunshine Act

Stoccolma: indicazioni per i rifugi per senzatetto al posto delle pubblicità In evidenza

10 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

clearchannel1Con l'arrivo delle temperature invernali, Stoccolma sta cercando di aiutare i senzatetto scambiando spot pubblicitari con cartelloni che segnalano i rifugi più vicini.

Un nuovo sistema di emergenza viene visualizzato nei cartelloni digitali della città. Lo scopo è quello di guidare i senzatetto al rifugio più vicino. Dietro l'iniziativa c'è la società pubblicitaria Clear Channel Sweden, che sta sostituendo le pubblicità commerciali con informazioni che potrebbero salvare la vita di chi non ha una casa.

Quando la temperatura raggiunge meno sette gradi centigradi, la città - lavorando con organizzazioni senza scopo di lucro - apre dei rifugi di emergenza. In passato è capitato spesso che le informazioni sui rifugi non raggiungessero in tempo chi ne aveva più bisogno.

Grazie a questa nuova soluzione, oltre a mostrare ai senzatetto dove trovare il loro rifugio più vicino (in svedese e in inglese), i cartelloni informeranno anche i residenti della città dove donare oggetti utili e come fare volontariato.

Cancro: in arrivo il test universale che individua la presenza di qualsiasi tipo di tumore In evidenza

07 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Francesca Biagioli

Un test universale in grado di individuare precocemente tutti i tipi di tumore. Una scoperta che farebbe diagnosticare con largo anticipo salvando migliaia di vite

cancer cellIl cancro è una malattia che ha diverse forme e che può colpire tanti organi e tessuti del corpo. Spesso individuarlo precocemente è difficile perché i sintomi compaiono solo in stadi avanzati. Un nuovo test potrebbe però individuare la presenza di tumore con largo anticipo ed enormi vantaggi per la salute.

Secondo un gruppo di ricerca australiano (Università del Queensland), che ha visto pubblicati i risultati preliminari del suo studio su Nature, un test universale potrebbe essere la chiave per giocare d’anticipo nei confronti del cancro. Si tratterebbe di un sistema molto semplice grazie al quale individuare qualsiasi tipo di tumore a partire da un campione di sangue o di tessuto.

Quello che il test va a cercare sono specifiche tracce presenti nel DNA libero circolante (cfDNA) che sarebbero sempre presenti nella maggior parte dei tumori. Si tratta quindi di andare alla ricerca di marcatori tumorali all’interno del Dna partendo dal presupposto che anche le cellule tumorali muoiono e si disgregano lasciando traccia della loro presenza nell’organismo che le deve smaltire finendo ad esempio nel sangue ma anche in altri tessuti.

 

I medici omeopatici non ci stanno a passare per ciarlatani: “Si ignorano le prove scientifiche” In evidenza

06 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Riccardo Quintili

homeopathyBasta attacchi ingiustificati e antiscientifici contro i medici omeopati. È l’appello che rivolgono le principali sigle del settore, fatte – è bene ricordarlo – da medici laureati e abilitati all’esercizio della professione, che chiedono un intervento istituzionale contro quello che definiscono un linciaggio mediatico.

“Negli ultimi mesi in Italia si sono intensificati gli attacchi contro l’omeopatia – dicono i medici -. Essa viene presentata come una pseudoscienza, una vera e propria truffa ai danni di ingenui cittadini che vengono convinti ad affidarsi al ciarlatano di turno – poco importa che invece si tratti di medici laureati e abilitati alla professione medica con formazione specifica in omeopatia – che li convince ad acquistare del banale zucchero e sfrutta solo l’effetto placebo per ottenere risultati”.

Eppure l’omeopatia è la seconda medicina al mondo, seconda soltanto alla medicina convenzionale.

Ed è la prima medicina complementare in Europa, è diffusa nel mondo in più di 80 paesi.

I medici omeopatici non ci stanno a passare per ciarlatani: “Si ignorano le prove scientifiche” - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Seggiolini auto tossici per bambini: colpa dei ritardanti di fiamma. Tutte le marche incriminate In evidenza

05 Dicembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Francesca Mancuso

child seatsLa maggior parte dei seggiolini auto contiene ritardanti di fiamma tossici e PFAS, sostanze dannose per la salute dei bambini. Lo rivela uno studio condotto dal programma Healthy Stuff della Ecology Center, un'organizzazione no profit per la difesa ambientale.

Ecology Center monitora i cambiamenti negli additivi chimici tossici dei marchi di sedili dal 2006 e ha collaborato con ricercatori dell'Università dell'Indiana e di Notre Dame per condurre l'ultima analisi, pubblicata dalla rivista Environmental Science & Technology Letters. Su 18 seggiolini esaminati, ben 15 contenevano additivi chimici ritardanti di fiamma pericolosi e PFAS.

Seggiolini auto tossici per bambini: colpa dei ritardanti di fiamma. Tutte le marche incriminate - 4.0 out of 5 based on 1 vote

Gli antibiotici della famiglia dei fluorochinoloni: rischiosi per molti usi comuni In evidenza

29 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico
Di Leonardo Masnata

antibioticsGli antibiotici della famiglia dei fluorochinoloni vanno evitati per usi comuni, dato il crescente numero di effetti collaterali gravi rilevati. L’attenzione sugli antibiotici della famiglia dei fluorochinoloni (Monoflocet, Tavanic e altri) continua a crescere perché il loro uso, secondo le autorità sanitarie internazionali, appare sempre più rischioso. Questi farmaci sono autorizzati contro varie infezioni batteriche: respiratorio, urinario, gastrointestinale, ecc. Come riporta Que Choisir, quest’estate, l’agenzia americana per la salute (FDA) ha chiesto che le informazioni fossero rafforzate sui suoi possibili effetti sulla salute mentale come i disturbi dell’attenzione, l’irrequietezza, i problemi di memoria e così via. Lo scorso ottobre il Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) dell’Agenzia europea per il farmaco ha raccomandato restrizioni dell’uso di antibiotici fluorochinoloni e chinoloni (somministrati per bocca, per iniezione o per via inalatoria) a seguito di una revisione degli effetti indesiderati potenzialmente di lunga durata e invalidanti riportati con questi medicinali. A novembre, un nuovo effetto collaterale è stato aggiunto ufficialmente a questo elenco: il verificarsi di aneurismi aortici. È una dilatazione del muro dell’arteria che può rompersi e avere conseguenze estremamente gravi. Questo rischio è maggiore negli anziani.

Gli antibiotici della famiglia dei fluorochinoloni: rischiosi per molti usi comuni - 5.0 out of 5 based on 1 vote

COME INSEGNARE AL CERVELLO A COMPRENDERE. In evidenza

27 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Tatyana1Tatyana Chernigovskaya è una famosa psicolinguista e neurobiologa russa che insegna all'università di S.Pietroburgo, è un personaggio molto popolare in Russia, che svolge una grande attività di divulgazione scientifica. Questa eminente scienziata non è d'accordo con la moda dei genitori di mandare i loro figli a scuola sempre più presto, nè con l'utilizzo precoce di smartphone e tablet. Ecco ciò che secondo lei può aiutare molto un corretto sviluppo mentale dei bambini.

 

COME INSEGNARE AL CERVELLO A COMPRENDERE. - 4.3 out of 5 based on 6 votes

Come eliminare la placca dai denti in modo naturale In evidenza

16 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Agnese Tondelli

licoriceLa placca dentale, chiamata anche placca batterica o biopellicola orale, è un aggregato di germi che si deposita sulle superfici dei denti, promuovendo le comuni patologie orali, come carie e parodontopatie.

Aderisce soprattutto negli spazi interdentali, nelle superfici occlusali e nelle irregolarità dello smalto, o vicino alle gengive.

La sua presenza altera la carica di superficie del dente, favorendo l’adesione batterica. I microrganismi, se non rimossi, tendono a indurirsi nel tempo, trasformandosi in tartaro.

Il modo migliore per evitare tutto ciò è naturalmente una corretta e costante igiene orale, un controllo periodico, ma anche alcuni piccoli accorgimenti e rimedi naturali che possono tornarci utili.

Come eliminare la placca dai denti in modo naturale - 3.7 out of 5 based on 3 votes

Pesticidi, il 45% degli italiani ha il fipronil nei capelli In evidenza

08 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

cipronilFipronil, permetrina, propiconazolo e clorpirifos etile. Sono questi i pesticidi che abitano i capelli i degli italiani. Il test del capello alla ricerca di pesticidi è stato condotto dall’istituto Ires (Institut de Recherche & d’Expertise Scientifique) di Strasburgo per conto del Gruppo verdi/Ale al Parlamento europeo. Sono stati analizzati i capelli di  148 cittadini in 6 differenti Stati: Italia, Germania, Francia, Belgio, Regno Unito e Danimarca.

 

Pesticidi, il 45% degli italiani ha il fipronil nei capelli - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Il pesticida clorpirifos autorizzato sulla base di dati errati

19 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Il pesticida Clorpirifos è stato autorizzato negli anni Novanta sulla base di studi che contenevano dati errati; ad affermarlo è una ricerca pubblicata su Environmental Health.

Di Terranuova

pesticideNegli anni Novanta lo studio sulla neurotossicità del clorpirifos, uno dei pesticidi più usati al mondo, condotto sui topi negli Usa dal colosso dell’agrofarma Dow (oggi DowDuPont) conteneva errori che hanno portato a ritenere questo fitofarmaco poco dannoso per l’uomo. E quindi a otternere le autorizzazioni all’uso da parte delle autorità di controllo americane ed europee.

Come scrive Ettore Cera su Il Salvagente, la rivelazione è contenuta in un nuovo studio sugli effetti neurotossici del clorpirifos e clorpirifos metile pubblicato venerdi 16 novembre sull’eminente Environmental Health (qui l’abstract della ricerca ) in cui gli autori scrivono: “Le nostre osservazioni suggeriscono che le conclusioni nelle relazioni di prova presentate dal produttore possono essere fuorvianti. Questa discrepanza influisce sulla capacità delle autorità di regolamentazione di eseguire una valutazione valida e sicura di questi pesticidi. La differenza tra i dati di partenza e le conclusioni nei rapporti di prova indica una potenziale esistenza di pregiudizi che richiederebbero un’attenzione normativa e una possibile soluzione”. Un invito alle autorità di controllo – Ue, Echa ed Efsa – di ragionare con molta attenzione sull’opportunità di continuare ad autorizzare il clorpirifos o almeno a consentirne l’uso senza alcuna restrizione.

Il pesticida clorpirifos autorizzato sulla base di dati errati - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Terrorismo salutista, andrebbe fatto contro i problemi grandi, non quelli piccoli

16 Novembre 2018 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Spero, caro lettore/lettrice, che ti sia accorto/a del terrorismo mediatico "salutista" che imperversa sui media italiani, mainstream, ma anche digitali. 8 casi di morbillo tutti insieme, dicasi otto, per altro senza morti, come nella stragrande maggioranza dei casi di morbillo, hanno generato l'indignazione dei proni giornalai e televisionari italici per giorni. Ma non solo, dobbiamo veder circolare manifesti odiosi e stupidi come quello dell'ordine dei medici di Como, o piani di incentivi da televendita come quello del vice Ministro della Salute Vittorio Demicheli.

Ogni giorno reportage, articoli, blabla, tutto per malattie che sono ben distanti dall'essere le maggiori cause di morte prematura sul pianeta.

Si, perchè le prime 10 cause di morte prematura nel mondo sono, secondo l'OMS, queste:

Cause di morte

 

Terrorismo salutista, andrebbe fatto contro i problemi grandi, non quelli piccoli - 5.0 out of 5 based on 14 votes

I dottori britannici potrebbero prescrivere lezioni d'arte, musica, danza e canto entro il 2023

15 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

britishdoctorsUn'iniziativa ambiziosa svelata questa settimana dal Ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, potrebbe presto consentire ai medici del paese di prescrivere trattamenti terapeutici basati sull'arte o sull'hobby, per malattie che vanno dalla demenza alla psicosi, alle condizioni polmonari e alla salute mentale. Scrivendo per il Times, Kat Lay spiega che questa strategia non convenzionale, descritta dal governo britannico come "prescrizione sociale", potrebbe trovare pazienti arruolati per lezioni di danza e lezioni di canto, o magari godersi una playlist di musica personalizzata.

 

I dottori britannici potrebbero prescrivere lezioni d'arte, musica, danza e canto entro il 2023 - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce

12 Novembre 2018 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Ricerche in laboratorio hanno dimostrato che i vegetali, immuni dall'effetto placebo, se trattati con medicinali omeopatici reagiscono diventando più resistenti e più ricchi di sostanze nutraceutiche. Ce ne parla Lucietta Betti, già ricercatore confermato e docente di patologia vegetale e micologia.

di Paola Magni

Agro omeopatia

Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce - 5.0 out of 5 based on 3 votes

L’amore della mamma rende i bambini più sani da adulti, la scienza lo conferma

08 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Germana Carillo

I bambini con madri amorevoli saranno più sani in futuro. Avere bei ricordi ha un effetto positivo sulla salute e sul benessere degli adulti di domani

amoremammaSe c’era ancora bisogno di conferme, arriva ora un nuovo studio che lo prova ancora una volta: l’amore di mamma rende i bambini più sani e meno inclini ad essere depressi nella vita futura, “perché i ricordi felici li incoraggiano a vivere meglio.”

Da adulti, insomma, coloro che hanno avuto mamme molto affettuose avranno maggiori probabilità di essere indenni da malattia e meno a rischio di depressione. A dirlo sono i ricercatori della Michigan State University che hanno analizzato i dati del National Survey of Midlife Development negli Stati Uniti e dello Health and Retirement Study. Combinati, questi includevano più di 22mila persone.

Non solo le coccole sono da supporto allo sviluppo del cervello dei piccoli e lasciano una traccia nel loro dna, ma sono anche in grado di fungere da vera e propria cura contro un malessere fisico  e di garantire una salute di ferro.

L’amore della mamma rende i bambini più sani da adulti, la scienza lo conferma - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Il protettore gastrico che distrugge la salute

06 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Omeprazolo, pantoprazolo, sono solo due dei protettori gastrici maggiormente prescritti in Italia. Secondo i ricercatori, questa classe di farmaci ha effetti collaterali più gravi di quanto si possa immaginare.

omeprazolo

Il protettore gastrico che distrugge la salute - 3.4 out of 5 based on 5 votes

Studio Usa: «Con elettrosmog rischio cancro e danni al DNA». Ma il 5G avanza: cosa farà l’Oms?

05 Novembre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

di Maurizio Martucci per Terranuova

Sono stati diffusi i risultati di un importante studio americano sui danni dovuti all'esposizione a elettrosmog: topi di laboratorio sono stati irradiati a intermittenza per due anni per 9 ore al giorno fra le 900 e 1900 megahertz (modulazione GSM e CDMA, 2G-3G). Risultato finale: tumore maligno del cuore (aumentato del 5-7% nei ratti maschi), tumori al cervello e danni al DNA.

5gusaMalgrado il mainstream abbia subito sminuito la notizia, restano assai significativi i risultati di un importantissimo studio, che ha visto 10 anni di analisi e riscontri, con un investimento di circa 30 milioni di dollari pubblici sull’americano National Toxicology Program, promosso dal Dipartimento salute e diritti umani degli Stati Uniti. Topi di laboratorio sono stati irradiati a intermittenza per due anni per 9 ore al giorno fra le 900 e 1900 megahertz (modulazione GSM e CDMA, 2G-3G). Risultato finale: tumore maligno del cuore (aumentato del 5-7% nei ratti maschi), tumori al cervello e danni al DNA.

Considerato l’utilizzo smodato che si fa oggi degli Smartphone, è senz'altro sensato interrogarsi, anche se per la maggior parte dei media mainstream manca, per così dire, la pistola fumante.

«I tumori nei cuori dei ratti –afferma Microwave News - sono cresciuti nelle cellule di Schwann e sono noti come schwannomi. Le cellule di Schwann formano la guaina mielinica, che isola le fibre nervose e aiuta a velocizzare la conduzione degli impulsi elettrici. Sono una componente chiave del sistema nervoso periferico e possono essere trovati nella maggior parte degli organi del corpo: topi, ratti e umani». Come sottolinea NTP nella sua relazione finale sullo studio sui ratti: «Gli schwannomi osservati nel cuore e i gliomi maligni osservati nel cervello derivano da un tipo di cellula funzionale simile. Le cellule di Schwann sono classificate come cellule gliali del sistema nervoso periferico».

Studio Usa: «Con elettrosmog rischio cancro e danni al DNA». Ma il 5G avanza: cosa farà l’Oms? - 5.0 out of 5 based on 1 vote

L'acqua di rosmarino migliora le prestazioni cognitive e la memoria del 15%

31 Ottobre 2018 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Di Germana Carillo

rosmarinoAmato sin dai tempi antichi, il rosmarino è ricco di virtù terapeutiche ed è praticamente da sempre che le sue foglie, sia fresche che essiccate, sono impiegate sia ad uso alimentare che medicinale. Il rosmarino, infatti, non solo è perfetto in cucina per aromatizzare i piatti, ma si rivela essere un ottimo rimedio naturale molto usato in aromaterapia o in erboristeria. Ma avete mai sentito parlare di acqua di rosmarino?

È su di essa che si è concentrata una recente ricerca inglese, secondo cui una particolare acqua che combina gli estratti della pianta all’acqua minerale senza additivi sarebbe capace di aumentare le prestazioni cognitive e della memoria fino al 15%.

La ricerca, condotta da Mark Moss della Northumbria University, nel Regno Unito, è la prima nel suo genere sui benefici dell’estratto di rosmarino. L’esperimento ha utilizzato rosmarino concentrato da No1 Rosemary Water, una bevanda disponibile in commercio che combina l’estratto di rosmarino con acqua di sorgente e nessun altro additivo.

L'acqua di rosmarino migliora le prestazioni cognitive e la memoria del 15% - 4.7 out of 5 based on 3 votes
Pagina 1 di 11